Giovedì, Ottobre 23, 2014
first
  
last
 
 
start
stop

PELLEGRINAGGIO MALATI AL SANTUARIO MADONNA DELLE GRAZIE A FOCE DI AMELIA

 

In occasione della festa della natività di Maria, l'8 settembre, presso il santuario della Madonna delle Grazie a Foce di Amelia, dov'è custodita una miracolosa immagine quattrocentesca della Madonna, si rinnova la tradizione del pellegrinaggio dei malati accompagnati dai volontari dell’Unitalsi e del Centro volontari della sofferenza.

Il santuario di Foce è stato fin dal 1600 santuario del territorio amerino, costruito con il contributo di tante diocesi del centro Italia (da Todi a Nepi, da Perugia a Viterbo) che, oltre a sottolineare l'enorme devozione mariana e notorietà che aveva raggiunto, è stato da sempre luogo di pellegrinaggio dei malati.

Sabato 8 settembre alle ore 17.30 la solenne concelebrazione sarà presieduta dal vicario generale della diocesi monsignor Francesco De Santis, alla presenza di numerosi sacerdoti, autorità civili, fedeli e malati, animata dalla corale “Don Bruno Medori” di Attigliano.

Al termine della celebrazione seguirà una breve processione accompagnata dalla banda Città di Amelia, sul piazzale antistante il santuario e l’impartizione della benedizione eucaristica.

Nel santuario di Santa Maria delle Grazie si venera un affresco della Vergine, traslato da un'edicola originariamente posta sulla sponda del torrente Beccio. Il 13 maggio 1629 la sacra immagine fu solennemente traslata a Foce, dove venne costruito l’attuale Santuario e dove il 13 giugno 1859 fu incoronata, su nulla osta del papa Pio IX, a testimonianza dei tanti fatti prodigiosi avvenuti per intercessione di Maria.

Il santuario della Madonna delle Grazie, appartenente alla Congregazione Italiana dei Padri Cistercensi, è stato concesso alla diocesi di Terni Narni Amelia che lo ha riaperto dopo diversi anni, mentre il monastero, risalente al 1300, che nel frattempo è divenuto una bella struttura ricettiva, è stato concesso in uso all’Accoglienza Diocesana ed è di supporto alle numerose attività pastorali che ogni parrocchia organizza.

 

 

Cascata delle Marmore