itzh-TWenfrdejaptrues

News

I ricercatori dell’Epas (European paranormal activity society) sono stati ospitati nei giorni scorsi dai responsabili di Rocca di Narni per una giornata di studi e ricerche all’interno della Rocca Albornoz.

Durante la loro permanenza gli esperti Epas hanno visitato tutta la struttura soffermandosi all’interno di ciascuna sala del castello, recandosi nei sotterranei e nelle ali meno frequentate della struttura medievale.

Le operazioni sono andate avanti per molte ore durante le quali l’Epas ha filmato, scattato foto e raccolto una lunga serie di informazioni e dettagli.

I responsabili di Rocca di Narni hanno offerto loro il massimo appoggio nella spirito di collaborazione e di amicizia che si è subito instaurato fra le due società.

Epas sta attualmente vagliando tutto il materiale raccolto, esaminando dettagliatamente la gran mole di documentazioni accumulate durante le ore trascorse al castello albornoziano e presto renderà noti i risultati.

La collaborazione tra Rocca di Narni e Epas proseguirà anche in futuro.

Le due società stanno infatti valutando la possibilità di realizzare una conferenza sul paranormale che metta insieme i massimi esperti e ricercatori del settore.

Non è la prima volta che l’Epas giunge in Umbria.

Altre esperienze sono state portate a termine in varie zone della regione, tra cui, la più recente, alla rocca di Assisi.

Epas è una società che opera su tutta la penisola ed è tra le più quotate a livello nazionale, tanto da vantare numerose collaborazioni con le più importanti trasmissioni del settore a livello nazionale, tra cui Mistero, edito dalle reti Mediaset.

 

 

Cascata delle Marmore

 

Bottom Logo

La Cascata delle Marmore è una cascata con portata controllata , è tra le più alte dei paesi europei, il suo dislivello totale è di m 165, suddiviso in tre salti.

Si trova a circa 8 km di distanza dalla città di Terni, quasi alla fine della Valnerina, dove scorre il fiume Nera. Il nome deriva dai componenti salini presenti sulle rocce che sono simili a marmo bianco, il Travertino.

L’energia potenziale delle acque del fiume Velino in alto, vengono durante la caduta sfruttate per la produzione di energia elettrica presso la centrale di Galleto costruita nel 1929 ha una potenza a pieno regime di 530 MW.

ULTIME AZIENDE INSERITE